YouTube non ha bisogno di presentazioni: una fonte interminabile di musica, sempre inesauribile.

In questa guida scopriamo come suonare una canzone da YouTube al pianoforte seguendo alcuni semplici passi.

L’ispirazione su YouTube

I momenti del canzoniere sono passati (almeno credo).

Tutto si è spostato sul web e  non è mai stato così facile trovare nuovi spunti e idee per suonare.

YouTube è senza dubbio la principale fonte di queste idee.

Non c’è bisogno di spendere neanche un minuto sulla presentazione di YouTube, una fonte interminabile ed inesauribile di musica e ispirazione.

Probabilmente avrai già avuto modo di trovare pianisti pubblicare le loro cover a vantaggio di tutti.

C’è un grande mare di talenti, chiaramente non solo su YouTube, e questo può essere uno strumento per te fantastico per sviluppare le tue capacità al pianoforte.

Alcuni vantaggi di utilizzare una piattaforma come YouTube per imparare nuove canzoni e nuovi stili al pianoforte:

  1. il materiale è così ampio che hai l’imbarazzo della scelta
  2. è pressoché impossibile non trovare una canzone che vuoi imparare
  3. la qualità audio è sempre ottima e hai la comodità di averlo a portata di cellulare

Un brano complesso

Stai ascoltando una canzone o una cover che ti piace e non vedi l’ora di impararla.

Può capitare però di avere qualche intoppo mentre si cerca di ricavare ad orecchio una canzone.

Di solito sono due le difficoltà principali:

  1. difficoltà nel riconoscere gli accordi
  2. difficoltà di ascoltare distintamente le note

Kaboom!
Se non conosci i passi essenziali per suonare una canzone senza spartiti puoi scoprirlo da questa guida.

L’errore più comune è quello di affrettarsi a suonare il brano senza prima aver avuto una visione di insieme.

Impara prima a:

  • ascoltare la canzone dall’inizio alla fine
  • riconoscere eventuali giri di accordi
  • suddividere la canzone in strofa e ritornelli

Converti il video in formato audio mp3

Per prima cosa converti il video in formato audio mp3.

Verrà molto più facile ascoltare e studiare i pezzi da una traccia audio piuttosto che da un player video.

Attenzione però. Anche se è lecito convertire un audio in mp3 da YouTube, non è tuttavia sempre consentito.

Verifica prima in quali condizioni, è permesso convertire un video in mp3 da YouTube e se disponi dei permessi necessari.

Importa la traccia su Audacity

Conosci Audacity?

In questo articolo abbiamo parlato del programma gratuito Audacity e di come può essere un fantastico compagno di squadra quando vuoi suonare una canzone ad orecchio senza spartiti.

Ti consiglio di rivedere come si utilizza Audacity per le tue canzoni, se non sai come utilizzarlo.

Se sei pronto, per iniziare apri la tua canzone con Audacity.

schermata audacity

Ascoltare un brano da Audacity ti permette di avere maggior controllo sull’audio qualora avessi difficoltà a ricavare la canzone ad orecchio.

Il basso degli accordi

Nell’articolo su come suonare ad orecchio senza spartiti abbiamo visto come ricavare le note del basso sia assolutamente necessario per riconoscere gli accordi di una canzone.

Esiste una funzione che può tornarti utile quando hai difficoltà ad riconoscere il basso degli accordi.

Se si tratta di un video magari amatoriale, la qualità audio può essere scarsa abbastanza da non permetterti di distinguere in maniera chiara le note del basso.

In questi momenti puoi utilizzare la funzione Cambio intonazione all’interno di Audacity.

Cosa ti permette di fare?

Se il basso è poco percepibile, la funzione cambio tonalità ti permette di alzare (o abbassare) la tonalità dell’audio che abbiamo caricato su Audacity.

Se hai dubbi su cosa sia la tonalità e perché è fondamentale per suonare il pianoforte senza spartiti, puoi leggere questa lezione dove viene approfondita nel dettaglio.

Utilizzando questa funzione puoi alzare la tonalità, quindi le note del basso, rendendole più acute e (di solito) più facilmente riconoscibili.

Modificare la tonalità

Ora che hai decido di utilizzare questa funzione, vedrai che è molto semplice impostarla.

Prima di tutto seleziona l’area dell’audio di cui vuoi cambiarne la tonalità. Probabilmente non ti serve selezionare la canzone intera, ma magari solo un passaggio in particolare

Per farlo puoi:

  • selezionare l’intero audio premendo su Windows CTRL + A, su MAC cmd + A
  • selezionare selezionando e trascinando con il mouse l’area che ti interessa

Dopo di che, dal menu delle funzioni in alto, vai su Effetti → Cambia intonazione.

A questo punto, compare una nuova finestra con diverse opzioni.

Quello che ci interessa a noi è la casella Semitoni nel riquadro Intonazione.

Qualunque sia il valore già impostato inserisci 12 e dai l’ok.

Abbiamo fatto essenzialmente una cosa molto semplice: alzato la tonalità di 12 semitoni (un’ottava).

Se provi a riprodurre l’area che hai modificato, premendo semplicemente il tasto play, noterai un buffo risultato. La voce si è trasformata in uno squillo robotico acuto, ma anche il resto della musica ha subito lo stesso effetto.

Tutti gli elementi presenti sono stati trasportati 12 semitoni più in alto. A questo punto dovrebbe essere molto più semplice riconoscere le note del basso anche se la qualità dell’audio è drasticamente alterata.

A questo punto, puoi sempre riconoscere le note dal basso, ma essendosi alzate di un’ottava possono risultare più distinguibile anche se di bassa qualità.

Se non hai mai imparato a riconoscere il basso, abbiamo preparato un corso di pianoforte per suonare senza spartiti dove potrai imparare a riconoscerlo e suonare ad orecchio le tue canzoni preferite.

Rallentare un pezzo complesso

Un’ulteriore importante funzione di Audacity è quella di poter rallentare o velocizzare un’area selezionata.

I benefici di questo opzione sono chiari: rallentando il pezzo abbiamo modo ascoltare con più attenzioni determinati passaggi o note che non riusciamo a catturare.

Per poterlo fare basta selezionare l’area che ci interessa (o tutta la canzone se necessario) e sempre sotto la sezione Effetti, andare su Cambio tempo.

A questo punto si apre una nuova finestra dove possiamo impostare la velocità da un cursore.

Adattando il pulsante lungo la barra possiamo aumentare o diminuire la velocità della selezione.

In automatico vedrai aggiornarsi la casella Percentuale di cambiamento.

Non c’è un valore preciso da scegliere, ma considera che più la percentuale di cambiamento è elevata, peggiore diventa la qualità.

Solitamente un valore inferiore a -20 può essere sufficiente a rallentare il brano permettendoti di riuscire a decifrare quello che senti.

Fai diversi test e vedi quello che funziona meglio per te. Per alcuni brani basterà poco, per altri di meno, per altri ancora non funzionerà proprio.

Tieni sempre presente che questi “trucchi” non sostituiscono le capacità del pianista di ricavare da solo una canzone ad orecchio.

Investi in un corso di pianoforte che possa fornire tutte le abilità di cui hai bisogno per suonare il pianoforte senza spartiti come un vero pianista.

Curioso di conoscere PianoHub?

Curioso di conoscere PianoHub?

RESTA AGGIORNATO!